Lufthansa e Msc vogliono comprare Ita

Ita Airways, la neonata compagnia di bandiera che ha preso il posto di Alitalia, ha ricevuto una manifestazione di interesse da parte di Lufthansa e del gruppo Msc. La partnership fra le due società è pensata per acquisire la maggioranza del capitale di Ita. Entrambe sono d’accordo nel lasciare al Governo una quota di minoranza e hanno richiesto 90 giorni di esclusiva per lavorare su questa manifestazione di interesse.

Nel frattempo, però, sulla compagnia pende la spada di Damocle dei 1.300 ex dipendenti Alitalia che hanno fatto ricorso ai tribunali dopo la loro esclusione dalle assunzioni di Ita. I lavoratori fanno leva sull’articolo 2112 del codice civile, che tutela i lavoratori in caso ci sia una continuità aziendale tra vecchia e nuova società.

Il presidente di Ita, Alfredo Altavilla, ha dichiarato davanti alla Commissione Trasporti della Camera che se le azioni legali avessero successo, porterebbero l’azienda al fallimento in pochi mesi. A gravare sulla compagnia ci sono anche perdite per 170 milioni di euro nei primi 2 mesi e mezzo di vita, il che potrebbe far desistere Msc e Lufthansa. Il piano aziendale prevede il raddoppio della flotta entro il 2025, con di conseguenza altre 3mila assunzioni. Non è però detto che per quella data Ita Airways sia ancora viva.

5 thoughts on “Lufthansa e Msc vogliono comprare Ita

  1. La storiella si ripete, già hanno magicamente fatto sparire i debiti fallendo adesso ne stanno già facendo altri.
    Ma gli italiani non hanno capito che li stiamo tirando fuori noi questi soldi

Lascia un commento