Ucraina, truppe Nato verso Kiev, aumenta il rischio di conflitto

U.S. Vice President Joe Biden (L) speaks with Russian Prime Minister Vladimir Putin (R) during their meeting in Moscow, Russia 10 March 2011.ANSA/MAXIM SHIPENKOV

Lo stallo diplomatico fra Russia e Stati Uniti sta aumentando il rischio di un’escalation militare. Gli Stati Uniti hanno infatti inviato navi, aerei e armi a Kiev, preoccupati per la possibile avanzata russa. Contemporaneamente, Mosca continua a chiedere il ritiro delle truppe Nato. Dopo l’incontro di pochi giorni fa tra il segretario di Stato, Antony Blinken, e il ministro degli Esteri, Sergej Lavrov, nessuno dei due paesi ha fatto passi indietro. La Nato sta rinforzando la sua capacità di deterrenza e difesa, mentre la Russia continua ad aumentare la propria presenza militare dentro e ai confini dell’Ucraina.

Gli Stati Uniti stanno valutando l’invio di 5mila uomini nei paesi Baltici e nell’est Europa, mentre l’Irlanda denuncia l’intenzione della Russia di effettuare esercitazioni militari a circa 240 chilometri a sudovest dalla sua costa. Si tratta di una zona di acque internazionali, che però fa parte della zona economica esclusiva dell’Irlanda.

Come se non bastasse, non solo gli Usa, ma anche Francia e Gran Bretagna stanno facendo evacuare il loro personale diplomatico dall’Ucraina. Washington ha anche emesso un comunicato in cui sconsiglia ai suoi cittadini di viaggiare in Russia.

4 thoughts on “Ucraina, truppe Nato verso Kiev, aumenta il rischio di conflitto

  1. Se si vogliono ammazzarsi vadano su un ring e se le suonino di santa ragione ma lascino stare la popolazione che non c’entra nulla vigliacchi e assassini da entrambe le parti

Lascia un commento