Quirinale, allo spoglio schede bianche e Alberto Angela

Tante schede bianche, quasi tutte. E poi Mattarella, Casellati, Tajani, Belloni, Maddalena, Cartabia, Veltroni, Cappato, Casini, Bersani, Berlusconi, Bindi, Amato, ma anche Alberto Angela, Amadeus, Mauro Corona, Giorgio Lauro, Lotito e persino Alessandro Siani. Sono questi i nomi espressi durante la prima votazione avvenuta questo pomeriggio per l’elezione del presidente della Repubblica. Qualcuno è andato a scomodare persino Mario Segni e Craxi. Un voto, fra quelli “per scherzo” è andato invece a Liliana Segre. Il voto per Antonio Razzi, invece, è più difficile da capire se fosse serio o meno.

L’esito della prima votazione era scontato, in assenza di un accordo politico fra i vari partiti. Il quorum, pari a 672 (era 673, ma la morte di Vincenzo Fasano, deputato di Forza Italia, ha portato i Grandi Elettori da 1009 a 1008) è impossibile da ottenere in questo momento. Lo scenario sarà probabilmente simile nei prossimi due giorni. Dal quarto giorno, con l’abbassarsi del quorum, sarà forse possibile vedere un allineamento su alcuni nomi. Da segnalare il numero di voti per Cartabia e Maddalena, che hanno avuto la frequenza più alta.

4 thoughts on “Quirinale, allo spoglio schede bianche e Alberto Angela

  1. Siamo in Italia 🇮🇹
    anche questa volta daremo spettacolo al mondo 🌍
    Quando si parla del presidente della repubblica come fanno questi che si definiscono politici a non superare il proprio io e a pensare alla nazione!!!
    Purtroppo la barzelletta è che noi li abbiamo eletti !!!
    Quando sento nominare Casini come un papabile…quando lui a Bologna era ai tempi della scuola in un gruppo di picchiatori…

Lascia un commento